Marnie assiste all'arrivo degli alieni PDF Stampa E-mail

karel TholeMarnie sulla spiaggia stava per fare il bagno nel mare cristallino ma ecco che man mano che si avvicina  il mare diventa sempre piu' grosso e furioso, tanto che comincia a temerlo e non vuole piu' di entrare. Improvvisamente si alza una corrente d'aria ed un forte vento sopraggiunge lungo la riva. Marnie, sempre all'erta come un gatto, si  nasconde immediatamente dietro gli scogli e assiste all'arrivo di una corte di spiriti leggeri come il vento, guidati da spiriti piu' grandi, simili a uomini longilinei e alti, scuri di carnagione con addosso coloratissimi vestiti dorati ed aderenti in particolare sulle spalle e lungo le cosce. In testa portano grandi copricapi oblunghi e colorati come i vestiti. Marnie e'  nascosta dietro gli scogli con la sua amica Elle ma gli spiriti maggiori le vedono subito e con voce serena e pacata spiegano che avrebbero fatto crescere il mare e lo avrebbero fatto crescere talmente tanto da ricoprire tutti gli esseri umani e che tutti sarebbero affogati, ma non c'era da preoccuparsi, era solo  per il bene dell'umanita'.
Marnie non ci pensa proprio a venir sommersa dal mare, non vuole affatto e tantomeno si  fida di quelle creature sconosciute. Con uno scatto fulmineo scappa con Elle  lontano dal mare, scappa verso casa, cerca penna e foglio e scrive quello che ha sentito dire dagli spiriti per avvertire il mondo del grave pericolo che lo affligge:  stanno arrivando creature aliene che ci vogliono annientare.


blog comments powered by Disqus