Marnie veglia un bambino con istinti suicidi. XXI parte PDF Stampa E-mail

bimbiIl piccolo dorme nella casa del padre piena di tele di pittori di fine secolo e ceramiche lenci mentre Marnie lo veglia silenziosa. In un attimo in cui stanca Marnie e' sul punto di addormentarsi il piccolo si alza e va verso la finestra e sale sul cornicione. In un istante che sembra durare millenni Marnie si lancia verso di lui e lo afferra al volo per la magliettina proprio nel momento in cui sta per saltare. Cadono tutti e due all'indietro, Marnie e' con la schiena a terra ed il piccolo sulla sua pancia e sull'onda dello spavento gli molla un sonoro schiaffone sul faccino perche' capisca che cio' che stava facendo e' profondamente sbagliato ed e' male. Il piccolo si scuote come si risvegliasse da un sogno, Marnie si sente subito in colpa per aver colpito quella creatura che d'altra parte neanche e' suo figlio...
E lui dice  "Non e' la prima volta che lo faccio, e' gia'  successo ma nessuno si era mai accorto... ti ricordi quella volta che ero pieno di lividi?"
Marnie annuisce e lui continua a raccontare di quando appena nato i  genitori lo portavano in Palestina in mezzo agli scontri a fuoco e di quando lo portarono a Genova nel 2001 in mezzo alle cariche e le fa vedere le foto... Marnie capisce  a quel punto come,   in effetti,  possa avere questi istinti suicidi ora...


blog comments powered by Disqus