Julieta di Almodóvar - Pillola di recensione PDF Stampa E-mail

Almodóvar in Julieta, suo ultimo film, torna a parlare del senso di colpa che come un virus si trasmette di generazione in generazione.

C'è del fatalismo nella sua narrazione, sembra quasi che queste donne fatte di terra e acqua, forti come rocce ed eterne come dee, nulla possano contro quello che Almodóvar vede come una malattia.

Un fato impietoso devasta le loro vite, distrugge i loro equilibri come un castello di carte, ma a consumarle non è il dolore della perdita e dell'abbandono bensì la piaga del senso di colpa.

Un film duro, quasi un noir, un giallo dove il colpevole, alla fine, è il retaggio cattolico che ancora affligge le vite di molte e molti.

Ah. Non vi aspettate risate. Non si ride, se non per smorzare la tensione. Non vi aspettate nulla e godetevi lo sguardo del regista.

Julieta, un film di Pedro Almodóvar con Emma Suárez, Adriana Ugarte, Inma Cuesta, Darío Grandinetti, Rossy de Palma, Susi Sánchez, Daniel Grao, Michelle Jenner, Nathalie Poza, Pilar Castro, Joaquín Notario, Blanca Paré.
Al cinema dal 26 maggio.
Pagina Facebook qui.
#JulietaIT